Una missione coraggiosa: vi racconto come sono sopravvissuta all’arrivo di due gemelle

La domanda che spesso mi viene fatta ad oggi è “ma come hai fatto con due gemelle?”.

Qualche tempo fa vi raccontai come le gemelle sono arrivate al mondo ed il periodo in tin ma non vi ho mai parlato del ritorno a casa.

Ecco che qui parte la grande avventura!adesso che è trascorso quasi più di un anno posso fare un breve riassunto di come ho gestito questa meravigliosa esperienza e come i nostri equilibri si sono modificati con due batuffoli rosa per casa!!!

Innanzitutto parto dal loro carattere! Due bambine che non hanno mai pianto di notte ero io che puntandomi la sveglia alle tre del mattino le svegliavo e le allattavo prima una dopo l’altra perché in tin mi consigliarono di fare così essendo nate premature le avrei aiutate più velocemente a recuperare ed una mamma è sempre disposta a perder sonno affinché le bambine potessero farcela in breve tempo!!!!e’vero i bimbi prematuri non hanno bisogno di concorrere con gli altri hanno i loro tempi ma se aiutati migliorano di certo.Non hanno mai pianto per addormentarsi non sono mai state cullate per farlo questo perché in tin le avevano abituate a stare in incubatrice senza molti vizi o cattive abitudini e quei due mesi per me sono stati davvero difficili non poter fare un gesto così naturale quando loro potevano volerlo mi faceva andare a letto la sera osservando quelle culle vuote sentendomi privata anche io dall’essere la loro mamma.

Questo ha contribuito però,quando siamo arrivati a casa,ad avere più libertà all’accudimento da parte mia con entrambe quindi sono state loro ad aiutarmi e nessun’altro!Io seguivo le loro esigenze, queste due bambine sembrava proprio che mi stessero insegnando il mestiere di mamma di due gemelli ed infatti io mi comportavo con loro con tutta naturalezza,pacatezza e quiete di cui loro avevano bisogno organizzandomi al meglio!!! Eh si proprio così non nego i momenti duri e più difficili avendo anche un’altra bambina a casa, pulizie e marito,che con il tempo si facevano sentire ma la mia forza fisica ed il mio coraggio c’è l’hanno fatta!!!lottavo spesso con il mal di schiena fortissimo ma che allattando all’inizio non potevo placare con i farmaci!

Spesso una delle due faceva fatica a nutrirsi,impiegavo ore per farlo e naturalmente l’altra piangeva per la fame,decisi allora che mi dovevo organizzare e quindi presi due sdraiette le poggiai sul divano e sedendomi in mezzo a loro le allattavo,ormai più grandette circa 3 mesi,con due biberon uno in una mano l’altro nell’altra… e così entrambe avrebbero avuto la possibilità di bere senza alcuna difficoltà!!! Ovviamente io in quel momento ero totalmente irreperibile e bloccata e chi secondo voi correva in mio aiuto per aprire la porta, per rispondere al citofono, al telefono, per correre a prendere un tovagliolo per asciugare il latte che cadeva dalla boccuccia o correre a prendere panni e salviette?Alessandra la mia primogenita all’epoca quattrenne che qualche volta,mi ha anche aiutato ad allattarle!! Lei sempre con me ha cresciuto e sta crescendo queste polpettine al meglio e spesso quando io e lei siamo fuori casa condividiamo le stesse emozioni, la sento triste dire “mamma mi mancano le sorelline”…. è legata a loro più come una mamma che come una sorella… il loro legame sarà sempre oltre un passo più avanti del resto del mondo ne sono certa!

Da questi racconti in poi la situazione è sempre migliorata ed adesso le gemelle si allattano da sole alla soglia dei 14 mesi reali ma che di eta’ corretta risale ai 12!!!! Sono due forze della natura, mai vista così tanta tenacia in due esserini che entravano più o meno in due scatole di scarpe misura 42 !!! Viva i bimbi prematuri che ci insegnano che nulla è impossibile finché c’è vita…io ho imparato tanto da loro e posso solo dire: GRAZIE!

Pubblicato da

MAMMA BLOGGER 33 ANNI DI ALESSANDRA 4 ANNI,AZZURRA E AURORA 11 MESI CON UNA PASSIONE INNATA PER LA FOTOGRAFIA ,IL MONDO MATERNITA' E LA SCRITTURA ACCOMPAGNATA IN QUESTO NUOVO PERCORSO DALLA MIA PRIMOGENITA ASPIRANTE YOUTUBER...UNA SCOMMESSA CON ME STESSA SUPERANDO I LIMITI POSSIBILI. AMO CONSIGLIARE ALTRE MAMME SUGLI ARGOMENTI CHE MI STANNO PIU' A CUORE ORGANIZZANDOLI COSI PER ARGOMENTI CHE AGGIORNERO' COSTANTEMENTE AFFINCHE' NULLA SIA LASCIATO AL CASO....ESPERIENZE E CONFRONTI DA MAMMA A MAMMA E ASPIRANTI MAMME!!!

2 risposte a "Una missione coraggiosa: vi racconto come sono sopravvissuta all’arrivo di due gemelle"

  1. L’ho sempre pensato che sei una grande mamma… ti ho conosciuta sui social ma spero un giorno di poterti conoscere di persona e così vedere le tue tre meraviglie…
    Immagino non sia stata facile questa strada però sei stata bravissima… Alessandra una baby mammina che continua ad aiutarti e che ti è stata accanto e sostenuta nei momenti difficili..
    Sei speciale Dara

    Baci

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...